Sofia: il fascino della città dorata

Sofia: il fascino della città dorata
in foto: Cattedrale di Alexander Nevski. Foto da pixabay

Se amate le città d’arte sicuramente la Bulgaria vi sorprenderà. Tra i sui centri più celebri e incantevoli c’è Sofia, la capitale della Bulgaria. La città è un vero capolavoro d’arte, ricca di chiese con bellissime cupole, moschee ottomane ed eclettiche architetture che danno al centro un’aria multiculturale. Sofia è una meta perfetta per scoprire una città dalla storia interessante viaggiando tra meraviglie dell’arte.

Le attrazioni più belle da vedere a Sofia

Città di Sofia, Bulgariain foto: Vista della città di Sofia. Foto di Deensel

Sofia è la terza metropoli più antica d’Europa, dopo Roma ed Atene. I suoi 2000 anni di storia hanno lasciato testimonianze interessanti ed affascinati da scoprire. Sul territorio di quella che oggi è Sofia si sono alternati tantissimi popoli, dai Traci, i Romani, gli Unni, i Bizantini, gli Ottomani, i Bulgari e i Russi. Passeggiando nel centro della città bulgara si possono ammirare i segni del passaggio di questi popoli.

Il monumento più importante di Sofia è la Cattedrale di Aleksander Nevski, che oltre alla sua bellezza colpisce anche per il suo significato. La chiesa fu, infatti, costruita in onore dei soldati bulgari che persero la vita durante la guerra russo-turca per l’indipendenza del paese. Questa Cattedrale è la più grande di tutta la Bulgaria e risale ad un’epoca abbastanza recente, la sua costruzione è datata tra il 1882 e il 1912. L’interno austero della Cattedrale custodisce un’ampia collezione di icone provenienti da tutto il territorio bulgaro. Nella stessa piazza della Cattedrale c’è chiesa di Santa Sofia, costruita sotto il dominio dell’imperatore Giustiniano.

Altro edificio storico da ammirare a Sofia è la Chiesa di San Giorgio, situata in un cortile delimitato dai Palazzi della Presidenza della Repubblica, del Ministero dell’Interno ed un grande hotel. La chiesa, che risale al III secolo, è di forma rotonda e anche se è abbastanza piccola è considerata un gioiello della città anche per il fatto di essere l’edificio più antico. Il passaggio dei vari popoli ha fatto si che la Chiesa fosse adibita a diversi culti, prima un tempio pagano, poi una chiesa cristiana, durante il dominio Ottomano si è trasformata in moschea e successivamente è tornata chiesa ma di culto ortodosso.

Chiesa Russa di San Nicolain foto: Chiesa Russa di San Nicola. Foto di Wepin

Durante la visita a Sofia non si può non fare una sosta per ammirare la Chiesa Russa di San Nicola. La Chiesa testimona il legame tra il popolo sovietico e quello bulgaro, e sorge proprio in prossimità di viale Alexander II, re russo. L’edificio è una meraviglia con le sue cinque cupole dorate e gli interni riccamente decorati. Un aspetto particolare all’interno della chiesa sono le centinaia di bigliettini che si trovano nella cripta. Questi messaggi sono indirizzati all’arcivescovo Seraphim, che chiese ai fedeli di continuare a scrivergli dopo la sua morte, in questo da rispondere e pregare per le loro richieste anche dall’aldilà. Altro edificio di culto a Sofia è la moschea Banya Bashi, l’unica in tutta la Bulgaria ad essere coperta da una cupola sopra una stuttura quadrata. Infine, ricordiamo la chiesa di Boyana una delle prime al mondo a diventare Patrimonio dell’Umanità Unesco.

Nel cuore della parte commerciale di Sofia, tra strade trafficate, si erge la statua di Santa Sofia. Questa scultura è stata eretta solo nel 2001 al posto della statua di Lenin e oggetto di molte polemiche per la raffigurazione evidentemente troppo pagana per una santa. Sempre nel centro ciò che colpisce è il viale dedicato allo zar Alessandro II di Russia per il suo pavimento giallo. In realtà quello che appare come un tocco di estro della città è un regalo di nozze, infatti, i pavimenti furono dipinti in occasione del matrimonio del principe Ferdinando I.

Una delle attrazioni più interessanti di Sofia è il Kvadrat 500, si tratta di un’immensa area museale della National Gallery che espone oltre 2000 opere. La maggioranza sono di artisti bulgari, ma si trovano anche opere di artisti provenienti da tutto il Continente. Altro museo interessante è ospitato all’interno del Bagno Pubblico, che ha modificato la sua funzione.

Fonte: Sofia: il fascino della città dorata

Posts created 76

Related Posts

Begin typing your search term above and press enter to search. Press ESC to cancel.

Back To Top

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close