smartphone

Quali sono le migliori VPN per questo 2021?

Quali sono le migliori VPN per questo 2021?

La continua e incessante digitalizzazione di ogni settore economico e che riguarda ogni aspetto quotidiano della nostra vita, sta portando anche ad una consapevolezza sempre più concreta dei rischi che si corrono quando si naviga in internet. Ecco perché sempre più persone cercano modi differenti per proteggersi da eventuali attacchi hacker, ovvero dei criminali informatici.

Una delle mosse più diffuse è quella di affidarsi a delle reti VPN. Come vedremo di seguito, si tratta di servizi particolari che consentono di poter sfruttare una protezione molto efficiente, a costi irrisori e con risultati molto soddisfacenti.

VPN: info utili

La rete VPN, acronimo che sta per Virtual Private Network, non è altro che una rete privata virtuale che permette di navigare in rete in sicurezza, fruendo di una sorta di canale realizzato attraverso il lavoro di una infrastruttura di rete pubblica. Visto che parliamo di un servizio virtuale, non è necessario che i dispositivi che la utilizzano siano collegati attraverso alla stessa rete LAN, ma possono essere in qualsiasi parte del mondo.

Quando navighiamo in rete possono essere visibili ad estranei, e malintenzionati soprattutto, alcuni nostri dati sensibili. Con una tecnologia VPN possiamo evitare che questo accada, proteggendo la nostra privacy e soprattutto la nostra identità. Tutti i dati che potrebbero essere visibili vengono nascosti permanentemente.

VPN: diverse tipologie

Poiché esistono diverse tipologie di VPN, la scelta potrebbe essere ardua. Puoi leggere la guida di VPNMigliore.it per scegliere la migliore VPN in base alle tue esigenze. La distinzione principale, per esempio, riguarda la categoria: possiamo avere a che fare con VPN ad accesso remoto e site-to-site. Nel primo caso parliamo di una rete ad accesso remoto che permette ad utenti l’accesso al server di una rete privata con internet: può essere usata per connettersi al server di un’azienda per scaricare i file di lavoro, per esempio. Nel secondo caso, invece, parliamo di un utilizzo prevalentemente privato, che consiste nella connessione con un router privato.

A prescindere da questa distinzione essenziale, va detto che la scelta di una adeguata VPN deve per forza di cose essere correlata alle esigenze personali. Ma ci sono alcuni fattori determinanti: per esempio, l’affidabilità del servizio, riscontrabile attraverso le varie recensioni presenti in rete e il prezzo dello stesso.

VPN: quando è utile?

E nella scelta, ovviamente, dobbiamo considerare anche il discorso legato alla finalità. Difatti, possiamo dire che non ci sia una situazione particolare che renda consigliabile utilizzare una rete VPN. Questa può essere utile sia in ambito aziendale che in ambito privato. D’altronde, sempre più persone sanno quanti rischi si corrano navigando in rete e decidono di servirsi di questo tipo di servizio.

In ambito aziendale risulta utile perché è particolarmente economica e può garantire sicurezza per tutte le sedi dell’azienda. Oltretutto, è eccezionale per il lavoro in smartworking, visto che consente l’accesso a file privati dell’azienda anche a distanza. Altro vantaggio enorme, che anche i privati possono sfruttare, è il superamento del geoblocking, ovvero di quel blocco dei contenuti perpretrato da alcuni Paesi verso alcuni siti.

Posts created 180

Related Posts

Begin typing your search term above and press enter to search. Press ESC to cancel.

Back To Top

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close