Le tre birre più costose al mondo

La birra è al giorno d’oggi una delle bevande più conosciute ed apprezzate grazie al suo gusto intenso e leggermente amarognolo che le conferisce un sapore unico. Tra le tante birre artigianali prodotte al mondo, tre sono quelle più pregiate e costose.

  • Vieille Bon Secours: la birra artigianale più costosa al mondo
  • The End of History: design bizzarro per il secondo posto
  • Antartic Nail Ale: il terzo posto

Vieille Bon Secours: la birra artigianale più costosa al mondo

Il primo posto delle birre artigianali più costose al mondo se lo aggiudica sicuramente la Vieille Bon Secours. Si tratta di una bottiglia di ben 12 litri di cui ne esiste solamente una al mondo. Tale birra è stata ritrovata nei pressi di Londra nel 2009 ed è la più costosa del mondo dal momento che il suo prezzo è di 889 euro. La Vieille Bon Secours è stata prodotta dal birrificio belga Caulier ed è caratterizzata da 8% di gradazione alcolica. L’aroma intenso addolcito da note di caramello e caffè con un’aggiunta di liquirizia e anice la rendono una birra estremamente particolare e sicuramente interessante.

 

The End of History: design bizzarro per il secondo posto

Al secondo posto invece c’è The End of History realizzata dal birrificio scozzese BrewDog. La birra è estremamente particolare ed è possibile notarlo già dalla bottiglia nella quale è contenuta: uno scoiattolo imbalsamato (insieme ad ermellini e lepri). Secondo i produttori si tratterebbe di animali vittime di incidenti stradali. Ma oltre alla bottiglia decisamente bizzara, The End of History è caratterizzata da un sapore deciso, aromatizzato con bacche di ginepro e ortiche provenienti dalle isole Highlands scozzesi. Il volume alcolico è altissimo: si parla infatti di una gradazione del 55% che la rende la birra più alcolica al mondo. Il suo prezzo invece è di 657 euro.

Antartic Nail Ale: il terzo posto

Antartic Nail Ale è invece la birra artigianale che si aggiudica la terza posizione tra quelle più costose del pianeta. A differenza delle altre essa ha una gradazione alcolica decisamente nella media, ovvero pari al 4,6 %. La produzione di tale birra è senz’altro particolare soprattutto per quel che concerne l’acqua utilizzata. Sembra infatti che quest’ultima provenga direttamente da un iceberg dell’Oceano Atlantico che è stato sciolto in Tasmania per poi essere esportato a Pearth, luogo in cui la birra è stata prodotta. Antartic Nail Ale ha un costo di 631 euro a bottiglia e i suoi produttori ritengono che sia la birra artigianale più pura del mondo. In circolazione però ne sono presenti solamente trenta bottiglie, pertanto non è semplice trovarla.

Posts created 60

Related Posts

Begin typing your search term above and press enter to search. Press ESC to cancel.

Back To Top

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close