anello fidanzamento

Come scegliere l’anello di fidanzamento: consigli e trucchetti

Scegliere l’anello di fidanzamento è un passo importante per ogni uomo seriamente impegnato e che vuole costruire un futuro solido con la sua amata scegliendo, ovviamente, la via del matrimonio.

Eppure la scelta dell’anello di fidanzamento può causare qualche ansia, soprattutto in chi non si intende di gioielli. Ecco che si intraprende una corsa alla ricerca di consigli presso parenti e amici, il ché porta spesso a un ulteriore confusione.

E’ quindi utile fornire qualche consiglio per scegliere l’anello di fidanzamento, fornendo al contempo una panoramica su stili e montature. Lo faremo in questa guida, che si concluderà con qualche informazione su una delle gioiellerie online più apprezzate, Diamanti Anversa, che mette in vendita anelli di fidanzamento per tutti i gusti e per tutte le tasche.

 

L’importanza dell’anello di fidanzamento

L’anello di fidanzamento è ben più di un anello. Lo sanno tutti, anche chi è poco avvezzo ai gioielli.  E d’altronde la sua importanza è incastonata nell’immaginario collettivo.

L’anello di fidanzamento è un simbolo solenne, il gioiello che sancisce la volontà di legarsi per sempre a una persona. E’ promessa di vita insieme e pegno d’amore per eccellenza.

L’anello di fidanzamento, tuttavia, esprime anche altro. Il suo valore, ovviamente in rapporto alle reali possibilità economiche dell’uomo, è la cifra dell’attenzione e dell’impegno che vuole profondere nella coppia. Il suo stile comunica anche la consapevolezza dei gusti della propria amata, e ne segnala la conoscenza profonda.

Dunque, non bisogna prendere sottogamba la scelta dell’anello di fidanzamento. Non si tratta solo di acquistare un gioiello bello e relativamente costoso. Si tratta di condensare in un unico manufatto i propri sentimenti e l’importanza che si conferisce alla coppia.

L’anello di fidanzamento nel dettaglio: tipi di montature per diamanti, stili etc.

Prima di intraprendere un percorso di scelta è bene conoscere le principali alternative a disposizione. E’ bene avere una panoramica di stili e montature. Partiamo dai primi.

  • Solitario. E’ la tipologia di anello più comune. Condensa infatti semplicità ed eleganza, sobrietà e lusso. Si caratterizza per la presenza di un solo diamante o una sola pietra, in genere molto grande, in posizione prominente.
  • Riviera. A differenza del solitario, si caratterizza per la presenza di più diamanti e più pietre, ovviamente di dimensioni contenute. E’ in genere meno sobrio e più creativo del solitario.
  • Mezzafede. Simile alla Riviera, rispetto a quest’ultima si caratterizza per il numero superiore di pietre e diamanti e per una struttura particolarmente sottile.

Per quanto concerne i tipi di montatura per diamante abbiamo:

  • Halo, che si caratterizza per la presenza di pietre molto piccole a fungere da collante e da cornice allo stesso tempo.
  • Griffe. In questo caso, a legare il diamante all’anello sono delle sottili griffi in metallo. E’ perfetto per far risaltare il diamante, e infatti è utilizzata spesso per il solitario.
  • Grani. Questa montatura utilizza delle piccole porzioni metalliche per collegare il diamante. Questo si trova quindi in posizione sopraelevata ed emerge in maniera ancora più vistosa. E’ perfetta per i solitari.
  • Pavè. In questo caso, si apprezzano dei grani che collegano i diamanti tra di loro. E’ quindi perfetto per i riviera e per le mezze fedi.

Una piccola guida per scegliere l’anello di fidanzamento

Passiamo ora ai consigli per scegliere l’anello di fidanzamento. Il primo consiste nel riflettere attentamente sul budget. Non si tratta di risparmiare, ma di rispondere alle aspettative dell’amata senza fare magre figure e senza – d’altrocanto – spendere cifre insostenibili. Il galateo impone una spesa pari a un mese di stipendio, al massimo due per un impegno di grado medio-alto.

Un altro consiglio è di seguire i gusti della propria amata, e quindi scegliere un anello che sia coerente con i gioielli che porta. Anche perché gli approcci possono essere numerosi: sobri ma eleganti, lussuosi, creativi e finanche pacchiani.

Fate inoltre attenzioni alle misure. Il consiglio è di chiedere a un familiare di “rubare” un anello della propria amata e che magari non utilizza più, in modo che possa fungere da modello per il gioielliere.

Infine, prestate la massima attenzione alla gioielleria. Dev’essere ben fornita, autorevole e dedita alla personalizzazione. Non disdegnate le soluzioni online, anche perché i servizi di assistenza e di customer care oggi come oggi riescono a compensare la mancanza di interazione reale.

Tra le migliori gioiellerie online spicca Diamanti Anversa. Propone solo diamanti certificati, scelti da gemmologi esperti. Propone un vero e proprio atelier virtuale, in modo da migliorare l’esperienza di acquisto e renderla più efficace.

La sua offerta è ampia e comprende tutti i tipi di anelli di fidanzamento e in particolare una vasta gamma di solitari. Eroga anche un servizio su misura, che è essenziale per dare vita all’anello di fidanzamento perfetto.

Posts created 278

Related Posts

Begin typing your search term above and press enter to search. Press ESC to cancel.

Back To Top